Fondamenti di trading – Pattern e trend

Last Updated on 17 Gennaio 2023 by automiamo.com

Le mie linee guida di riferimento, basate sul trend e i più importanti pattern di analisi tecnica.

Alcuni principi

  1. Nel breve termine, in caso di crolli importanti giornalieri, è più efficace la strategia sell the rip: andare sempre short sui trend ribassisti prolungati, in corrispondenza di temporanei ritracciamenti rialzisti.
  2. Un forte trend rialzista e prolungato, che ha raggiunto l’estensione di fibonacci, ha un basso risk/reward ratio e non è consigliabile tenere attiva la posizione long
  3. Le materie prime sono solitamente molto “trendy” ovvero possono essere caratterizzate da trend ben definiti che possono anche durare a lungo.
  4. Su grafico giornaliero, per farsi una idea veloce del trend corrente, le medie mobili a 200 periodi e 20 periodi (media swing) sono da preferire.
  5. A parità di trend ribassista e strategia short da eseguire su un paniere azionario, preferire un indice meno “value” contenente azioni meno “difensive”. Per esempio lo short è da preferire sul Nasdaq piùttosto che sull’S&P500.

Patterns

I più importanti patterns di analisi tecnica
A volte la teoria non si sposa con la realtà, come nel caso di questo cap and handle sulla soia (grafico giornaliero). Dopo la formazione della “tazzina” e del “manico”, il prezzo ha rotto al ribasso piuttosto che al rialzo. La divergenza ribassista sui volumi, in corrispondenza del “manico”, avrebbe potuto segnalare un primo campanello di allarme.
Alcuni pattern di continuazione del trend, pennant e flag, su BTCUSD (grafico giornaliero) come da manuale, eccetto l’ultimo che deve ancora completarsi
Alcuni cunei discendenti (descending wedge) speciali su BTCUSD. Il primo reversal, il secondo invece di continuazione del trend rialzista.
Un altro cuneo discendente su S&P500, completato tramite la rottura di un impulso rialzista che però non è durato molto.
Non bisogna essere troppo rigidi nel definire i pattern. In questo caso, sul cambio AUD/JPY, potremmo essere davanti ad un bel bearish flag che si è creato a inizio 2020, o possiamo considerarlo anche un ascending wedge. Quello che conta è che in entrambi i casi è più probabile, non certo, che il pattern possa completarsi con una futura rottura al ribasso
Un triangolo simmetrico neutrale che si sta formando sul grafico relativo al rapporto tra il future del dollaro australiano e il future dello yen giapponese.
Bellissimo testa e spalle su EUR/USD, su grafico settimanale. Entry short dopo il pullback sulla neckline. Su grafico giornaliero ci sono stati 2 pullback quindi è da preferire il grafico settimanale per una migliore pulizia del pattern. Da notare anche il vantaggio statistico relativo ai volumi in decremento dalla prima spalla alla seconda, gia discusso nel mio articolo sui volumi.
Dopo il completamento di un testa e spalle, la neckline può essere infranta con forza come nel caso di questo ETF. Attendere sempre un pullback sulla neckline per una conferma del trend
Formazione di un “megafono” sul grafico a 4 ore della soia, con una possibile futura continuazione del trend.
Il cilindro bullish di Jesse Livermore sul mercato delle criptovalute (ALGO/USD)

Trends

Nei movimenti e trend strutturati, i livelli di ritracciamento di Fibonacci 0.382 and 0.618 sono ottimi livelli di riferimento da monitorare

Esempio di trend strutturato su USDOLLAR

Candele giapponesi sì ma anche hollow

Le candele giapponesi sono la rappresentazione più nota per leggere un grafico e interpretare l’evoluzione del trend in corso.

Il layout basato sulle candele giapponesi risulta il più ricco di informazioni perchè è possibile rappresentare 4 dimensioni con una sola candela: prezzo di chiusura (close) apertura (open) massimo (high) e minimo (low).

Esiste inoltre una evoluzione del layout basato sulle candele giapponesi, solitamente rappresentate con un corpo (body) pieno. Le candele possono essere rappresentate piene e vuote (hollow)

Il significato delle candele piene (filled) e vuote (hollow)

Una candela vuota e verde segnala un trend rialzista rispetto alla sessione precedente perchè il valore di chiusura della sessione corrente (oggi, se il timeframe è giornaliero) è maggiore del valore di chiusura della sessione precedente (ieri, se il timeframe è giornaliero). Il trend inoltre risulta rialzista rispetto alla sessione corrente perchè il valore di chiusura della sessione corrente è maggiore del valore di apertura della sessione corrente.

Una candela piena e verde segnala un trend rialzista rispetto alla sessione precedente perchè il valore di chiusura della sessione corrente (oggi, se il timeframe è giornaliero) è maggiore del valore di chiusura della sessione precedente (ieri, se il timeframe è giornaliero). Il trend inoltre risulta ribassista rispetto alla sessione corrente perchè il valore di chiusura della sessione corrente è minore del valore di apertura della sessione corrente.

Una candela vuota e rossa segnala un trend ribassista rispetto alla sessione precedente perchè il valore di chiusura della sessione corrente (oggi, se il timeframe è giornaliero) è minore del valore di chiusura della sessione precedente (ieri, se il timeframe è giornaliero). Il trend inoltre risulta rialzista rispetto alla sessione corrente perchè il valore di chiusura della sessione corrente è maggiore del valore di apertura della sessione corrente.

Una candela piena e rossa segnala un trend ribassista rispetto alla sessione precedente perchè il valore di chiusura della sessione corrente (oggi, se il timeframe è giornaliero) è minore del valore di chiusura della sessione precedente (ieri, se il timeframe è giornaliero). Il trend inoltre risulta ribassista rispetto alla sessione corrente perchè il valore di chiusura della sessione corrente è minore del valore di apertura della sessione corrente.

In sintesi, il colore della candela segnala una forza rialzista (se candela verde) o ribassista (se candela rossa) rispetto alla sessione precedente. Il corpo della candela invece segnala una forza rialzista (se candela vuota) o ribassista (se candela piena) rispetto alla sessione corrente

Un esempio sul future del grano, timeframe giornaliero. Una candela verde e piena, rialzista rispetto a ieri ma ribassista rispetto alla giornata odierna, può rappresentare un imminente segnale di inversione del trend.

Giancarlo Pagliaroli

Disclaimer: il contenuto che trovate in questo sito non è da intendersi in alcun modo come consiglio finanziario, né sollecitazione all’investimento, ma soltanto a scopo didattico.

4,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Fondamenti di trading – Pattern e trend”

  1. Aggiunti degli esempi di testa e spalle. Sto notando che è importante valutare una entrata non subito dopo il completamento della figura appena tocca la neckline, ma occorre attendere un eventuale pullback da essa per la conferma finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.